Gruppo Micologico Bellinzonese e Valli


Sede sociale : Viale Stazione 5 - C.P. 811 - 6512 Giubiasco

Comunicazione marzo 2021


Care socie, cari soci del Gruppo Micologico Bellinzonese e Valli,

in apertura anche di questo nuovo anno , il Gruppo Micologico rivolge a voi un caloroso saluto, innanzitutto augurandovi che siate tutti in buona salute.

Il 2021 è iniziato ma la condizione tuttora in corso di emergenza sanitaria causata dalla pandemia da Coronavirus è rimasta la stessa del 2020, e questa situazione, oltre a scombussolare le nostre vite e abitudini, va inevitabilmente a condizionare lo svolgimento delle iniziative e delle attività pensate e programmate per il nostro Gruppo, obbligandoci ancora una volta purtroppo, nel rispetto reciproco e compatibilmente con le direttive istituzionali in vigore, a prendere misure e operare scelte spiacevoli, ma necessarie. Tutte le nostre manifestazioni abituali sono annullate, tranne un programma molto ridotto e diverso dall'abituale che privilegia iniziative praticabili all'aperto, ma che potrà essere diversificato se la situazione ce lo permetterà. Sarà nostra premura informarvi per tempo se ci saranno dei cambiamenti.

La nostra sede rimarrà per il momento chiusa. Apriremo soltanto se avremo la possibilità di trovarci per lo studio dei funghi, caso in cui sarete avvertiti. Non possiamo quindi assicurare la realizzazione di controlli. Potete rivolgervi direttamente ai controllori Vapko, come indicato nella comunicazione presente su questa pagina.

Cordiali saluti,

Comitato del Gruppo Micologico Bellinzonese e Valli



Agenda

Abbiamo  pubblicato il Nuovo Programma 2021


Assemblea generale rimandata a nuova data da stabilirsi.


Comunicazioni

Corso VAPKO dal 26.09 - al 01.10.2021 Casa Patriziale di Rivera dalle ore 09.00 alle 17.00 iscrizioni vedi link

 

Controlli dei funghi

Comunichiamo inoltre che il controllo può essere fatto dai controllori Vapko più vicini al vostro domicilio, previo appuntamento telefonico. vedi www.VAPKO.ch  





          Boletus edulis Foto di Mauro Bordoni